REGIO DECRETO 28 dicembre 1862, n. 1090

Con cui vengono assegnate alla Direzione demaniale in Firenze le attribuzioni relative al servizio amministrativo e contabile gia' esercitate dalla Direzione generale delle fabbriche civili nelle Provincie toscane. (062U1090)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 06/02/1863 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/01/2011)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 6-2-1863
al: 9-2-2011
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduto il R. Decreto 23 novembre 1862, n.° 1062, col quale e' stata
soppressa  la  Direzione  generale  delle  fabbriche   civili   delle
Provincie toscane; 
 
  Veduto il Decreto  della  data  d'oggi,  n.°  1079,  col  quale  il
servizio tecnico relativo alla predetta Amministrazione e' affidato a
una sezione del Genio  civile  nella  dipendenza  del  Ministero  dei
Lavori pubblici; 
 
  Veduto il R. Decreto del 17 luglio 1862, n.° 760,  col  quale  sono
state istituite le Direzioni demaniali del Regno; 
 
  Sulla proposizione del Ministro delle Finanze; 
 
  Abbiamo ordinato ed ordiniamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  La  Direzione  demaniale  in  Firenze   provvedera',   conforme   a
regolamenti in vigore, al servizio amministrativo e contabile che era
affidato alla soppressa Direzione  generale  delle  fabbriche  civili
nelle Provincie toscane.